Protesi

ProtesiLa protesi dentale si prefigge lo scopo di sostituire denti mancanti (edentulia), di rendere più affidabili denti con lesioni importanti, mediante l’utilizzo di dispositivi fissi (corone, ponti, impianti) oppure mobili ( protesi mobile completa e/o scheletrata parziale).

La protesi mobile viene effettuata tradizionalmente ancorata a elementi dentali già esistenti oppure in appoggio su gengive e mucose completamente edentuli. Le tecniche più attuali prevedono l’utilizzo di impianti dentali quali ancoraggi per migliorare la stabilità delle stesse protesi e per diminuire o eliminare il trauma sui denti residui; la connessione tra impianto e protesi viene effettuata grazie all’utilizzo di moderni attacchi protesici.

In protesi fissa oltre alle metodiche tradizionali per la realizzazione di ponti e corone (capsule) singole è proposta spesso la più attuale e moderna realizzazione di denti con metodica Cad-Cam dove la purezza e la biocompatibilità dei materiali sono molto elevate, in alternativa all’utilizzo di materiali ottenuti con tecnica di fusione. Oltre alla tradizionale associazione di ceramica e leghe preziose nei dispositivi protesici è possibile utilizzare ceramiche pure senza associazione di altri materiali metallici.

Prima di iniziare la terapia di riabilitazione i lavori più complessi sono studiati con impronte, modelli studio, fotografie, radiografie e tac, valutando il paziente più di una volta ed effettuando una simulazione preventiva con modellazione dei denti (ceratura diagnostica) che saranno realizzati al paziente cercando di trarre indicazioni verosimili al risultato finale.